Facebook Instagram Pinterest

magazine

ALTO ADIGE | Nella strada del vino


Il territorio dell’Alto Adige è particolare, una successione di rilievi montuosi spesso ricoperti di neve anche fino a tarda primavera, e di vallate che, nonostante il clima invernale molto rigido, riescono a regalare prodotti di assoluta qualità e vere eccellenze che si tramutano in grandi piatti della tradizione montana e, per quanto riguarda le uve, in vini incredibili che negli ultimi anni hanno ricevuto importanti riconoscimenti in tutto il mondo.

Tra i prodotti della terra, soggetti naturalmente alla stagionalità, si trovano i fantastici asparagi della zona di Merano, dal diametro più grosso rispetto a quelli di Cimadolmo e Bassano, ma tenerissimi e dolci, da provare con una grattugiata di rafano fresco e una fetta di spalla di prosciutto cotta nel forno a legna. Poi, tutte le preparazioni che seguono la tradizione norcina delle valli, quindi lo speck affumicato, anch’esso tra le eccellenze della regione, i salumi di selvaggina, le varie tipologie di wurstel che possiamo trovare anche artigianali, nelle piccole macellerie di paese, che degustati in modo semplice, con pane di segale e un tocco di senape, regalano emozioni al palato. Anche i primi piatti sono veramente delle delizie: la zuppa di orzo e verdure, con aggiunta di cubetti di speck, gli spaetzli (piccoli gnocchi dalla forma allungata) conditi con burro fuso e formaggio, i ravioli con ripieno di ricotta e rapa rossa. E per finire, un ottimo strudel preparato con le mele IGP della Val Venosta, altra grande eccellenza del territorio.

Nella strada del Vino, che passa attraverso paesi come Appiano, Caldaro, Termeno e Cortaccia, ci sono una moltitudine di cantine che, negli anni, hanno creato dei percorsi di degustazione che lasciano a bocca aperta, grazie agli abbinamenti azzeccati e alla squisita qualità dei loro vini. Moscato giallo, Gewurztraminer, Mueller Thurgau, Pinot Grigio e Riesling sono i grandi vini bianchi, aromatici, molto minerali e dal grado sostenuto: serviti alla giusta temperatura regalano note fruttate, sostenute nel tempo. Lagrein, Schiava e Pinot nero sono le etichette di vino rosso più rinomate: anch’esse con grado elevato, note di bacche rosse e ciliegia, persistenti al palato e grandi in abbinata agli arrosti delle gasthof locali.

photos and videos