Facebook Instagram Pinterest

magazine

LA TRANSIBERIANA | Un viaggio incredibile attraversando tutta la Russia


Un viaggio in treno lungo una settimana. Attraversando sconfinate distese di conifere (la taiga), cambiando fuso orario per ben 7 volte, scoprendo il fascino unico dei villaggi della steppa siberiana, per giungere infine all’estremità orientale della grande Russia, il porto di Vladivostok. È la Transiberiana, la ferrovia più lunga del mondo, il progetto visionario presentato dalla Russia zarista all’esposizione universale di Parigi del 1900, aperta nel 1903 e completata nel 1916 con l’ultimo tratto orientale.

Un’avventura che è possibile vivere per intero e senza una spesa colossale. Infatti, il prezzo per il biglietto da Mosca (due le stazioni ferroviarie dalle quali è possibile partire, Jarovslavsij o Kazanskaja) al capoluogo del Territorio del Litorale oscilla fra 300 e 500 euro, a seconda del tipo di incontri che si vogliono fare. Per conoscere persone e cultura della Russia rurale forse è meglio scegliere la seconda e terza classe, meno comode ma sicuramente più frequentate della prima. È possibile effettuare soste a piacimento lungo il percorso, quindi non è necessario dormire in treno, anche se la conclusione del percorso interamente a bordo ha un fascino unico… Lungo la ferrovia si incontrano città abbastanza importanti come Ekaterinburg, Omsk, Novosibirsk che, sebbene non presentino molte attrazioni artistiche e turistiche, sono dei crocevia fondamentali per la via di comunicazione ferroviaria e quindi meritano una visita per scoprirne quanto meno le bellezze paesaggistiche.

La Transiberiana ha diverse opzioni che differenziano il percorso: a Ulan-Ude, dopo 5642 chilometri di ferrovia, è possibile deviare sulla Transmongolica, che passando per Ulan-Bator giunge fino a Pechino. Invece, in corrispondenza della stazione di Chita si può prendere il treno per la Transmanciuriana, anche questa con fermata conclusiva a Pechino. Dalla capitale cinese può essere una sfida, piuttosto dell’aereo, prendere un altro treno e percorrere l’antica via della Seta, attraverso l’Uzbekistan. Ma questa è un’altra storia…

Se il nostro punto di arrivo sarà invece Vladivostok, completeremo il nostro viaggio dopo l’impressionante cumulo di 9289 chilometri percorsi a bordo del treno transiberiano, con ben 157 fermate a scandirlo. Una preziosa esperienza di viaggio che sicuramente arricchirà il nostro bagaglio di emozioni e visioni date da alcuni dei posti più desolati e impervi del mondo.

photos and videos