Facebook Instagram Pinterest

magazine

LAGO DI COSTANZA | Percorsi tra vigneti, meleti e luppolo


Nella parte meridionale della Germania, là dove i Land di Baviera, Allgau e Baden-Wurttemberg si incontrano, si trova un lago sulle cui sponde è possibile passare momenti emozionanti di sport, relax e soddisfare anche le curiosità enogastronomiche. È il Lago di Costanza, Bodensee in tedesco, che prende il nome dalla famosa città universitaria, centro di interesse storico e culturale, tagliata in due dal fiume Reno, che funge da immissario nel lago per poi uscirne e continuare il suo corso attraverso la Germania.

Le attrattive di questo territorio sono molteplici e soprattutto legate all’attività sportiva e ricreazionale. Attorno al lago sono molti i percorsi di cicloturismo che si snodano lungo le colline, scenografici declivi non troppo impegnativi che si presentano ricoperti di meleti, coltivazioni di luppolo e anche vigneti, attività che sta crescendo anche in questa regione tedesca, soprattutto per la produzione di ottimo Grauburgunder (pinot grigio). Un percorso molto pittoresco e facile è quello che parte dall’isola di Lindau e, sempre a contatto con le rive del lago, porta fino all’antico borgo di Meersburg, caratterizzata dalle tipiche costruzioni in stile tedesco tardo medievale e dal bellissimo castello; adatto sia per la bicicletta, sia per l’escursione a piedi.

Un’importante meta da scoprire è anche la città di Friedrichshafen, che ha una passeggiata lungo lago veramente magnifica, con una serie di piacevoli ristorantini affacciati sull’acqua, che servono alcune delle specialità locali, come il luccio perca e il persico autoctoni, oppure, in stagione, i saporiti e teneri asparagi di Tettnang, la frutta delle coltivazioni biologiche sparse attorno alla città.

Bellissimo il percorso escursionistico che lascia la città e, passando tra le colline e i boschi di abeti tipici della zona, porta prima a Ravensburg, città medievale famosa principalmente per la produzione di giocattoli, e poi a Wangen, altro bellissimo centro storico che affonda le sue radici nel tardo Medioevo.

Per concludere la visita in questo bellissimo territorio, possiamo investire qualche euro (parecchi, a dir la verità…) e fare un giro sullo Zeppelin, il dirigibile che proprio nei cantieri di Friedrichshafen venne progettato, realizzato e poi messo in circolazione nel secolo scorso, prima che il triste incidente dell’Hindenburg costringesse l’aviazione tedesca a ritirarlo dal trasporto pubblico e a relegarlo a mera attrazione turistica.

photos and videos