Facebook Instagram Pinterest

magazine

URBAN TREKS - AMSTERDAM Tra arte e canali


Amsterdam è una meta turistica rinomata per tutte le stagioni, anche col freddo e il vento che spazza la città olandese d’inverno rimangono intatte le attrazioni che portano le persone a visitarla.

Abbiamo deciso di scoprire alcune delle meraviglie di Amsterdam, conosciuta anche come la Venezia del nord per la presenza di moltissimi canali navigabili, a bordo del tipico mezzo di trasporto degli abitanti della città: la bicicletta! Un modo molto divertente, sicuro ed ecologico di attraversare le vie e scoprire tutti gli angoli della parte più storica del centro culturale e commerciale dei Paesi Bassi, pur non essendone la capitale. Tra l’altro, le piste ciclabili sono presenti dappertutto, e i ciclisti vengono rispettati con molta cura dalle automobili, al contrario di altri paesi europei…

Partiamo noleggiando il nostro mezzo alla stazione centrale dei treni, e in un batter d’occhio arriviamo in piazza Dam, una delle più affollate dai turisti di tutto il mondo. Qui, in un bellissimo palazzo, risiede il sovrano d’Olanda, e attorno troviamo altri famosi edifici come la Chiesa Nuova (Nieuwe Kerk), il Museo delle cere Madame Tussauds e il Monumento Nazionale, un obelisco di 22 metri che ricorda i caduti della Seconda Guerra mondiale. Proseguiamo quindi nell’area storica del centro, dichiarata patrimonio dell’Unesco nel 2010, e dopo aver attraversato un paio di ponti nel quartiere di Den Wallen, giungiamo al Museo della casa di Rembrandt, dove possiamo ammirare svariate opere del pittore fiammingo. Ripresa la nostra bici, ci dirigiamo verso il più grande museo della città, il Rijksmuseum, che è la più grande collezione di opere d’arte dei Paesi Bassi. Al suo interno svariate epoche trovano spazio, in un contesto architettonico veramente unico. Una visita di mezza giornata è quanto meno necessaria… Dopo, poco distante troviamo il Museo Van Gogh, che celebra il genio del pittore olandese con un’esposizione permanente di alcuni dei suoi dipinti più famosi, che catturano l’attenzione del visitatore grazie alla pennellata nervosa, quasi a voler graffiare la tela. Dopo aver fatto il pieno di cultura, ci rilassiamo un po’ all’Heineken Experience, gustando la birra locale appena preparata. È quasi sera: dobbiamo ritornare alla stazione per restituire la bicicletta a noleggio. Come tragitto, scegliamo di scoprire la serie di ponti nella parte occidentale della città, e mentre transitiamo sotto le finestre della casa di Anna Frank, in Prinsengracht, un velo di tristezza copre almeno in parte l’euforia per questa giornata passata tra le meraviglie di Amsterdam.

photos and videos