Facebook Instagram Pinterest

magazine

URBAN TREKS - MONTEVIDEO


Storia e modernità da scoprire

Montevideo, la capitale dell'Uruguay, è una bellissima città che si affaccia sulla baia omonima ed è bagnata inoltre dal Río de la Plata. I suoi quartieri ricchi di verde e di alberi, il suo ricco patrimonio architettonico, la sua bella Rambla, rendono questa città una delle più belle e visitate del Sud America.

Nel nostro tour cittadino, cerchiamo di visitare i principali luoghi che caratterizzano Montevideo, con un occhio di riguardo alla sua storia e alla simbologia. Partiamo da Plaza Independencia, nella quale spicca il monumento al generale José Artigas, l’eroe nazionale uruguaiano, e proprio al di sotto di esso c'è il mausoleo con i resti del caudillo. Possiamo ammirare inoltre il Palacio Salvo, il Palacio Estevez (ex sede del governo) e la Torre Ejecutiva, che è l'attuale sede del potere esecutivo. La famosa Puerta de La Ciudadela è una vista da non perdere!

Ci muoviamo poi verso la Ciudad Vieja, la città vecchia, dove possiamo vedere la Iglesia Matriz, la chiesa madre, sede tra l’altro della cattedrale cittadina, che si apre nella bellissima Plaza Constitución, con al centro la famosa fontana, realizzata in pregiato marmo di Carrara, che venne inaugurata nel 1871, assieme al primo sistema di fornitura di acqua potabile. Da questa piazza camminiamo per pochi metri e c’imbattiamo nel mercato del porto, vera e propria icona della gastronomia locale, che ci stupirà per varietà di sapori e fragranze.

Dal porto percorriamo tutta la baia a ritroso, ammirando le nuove costruzioni e l’attività commerciale frenetica del posto, e la Rambla Portuaria ci porta al Cerro de Montevideo e alla sua Fortezza, proprio al limite della baia, dove nel 1939 ebbe luogo l'affondamento della nave tedesca Graff Spee, nella "Battaglia del Fiume Plate”.

Da qui, prendiamo un tram e ci dirigiamo verso la meta finale del nostro tour: Tres Cruces, dove ammiriamo l’obelisco, eretto in memoria dei padri costituenti del 1830, per poi entrare nel parco Batlle, dove sorge il famoso Estadio Centenario, monumento nazionale, che ospitò le gare del primo campionato del mondo nel 1930 (proprio per questo centenario). Mondiale che venne vinto proprio dall’Uruguay, in finale contro l’Argentina, e che viene ricordato anche per un singolare avvenimento: la gara inaugurale, tenutasi tra Francia e Messico il 13 luglio, si volse sotto una fitta nevicata, che è anche l’ultima avvenuta a Montevideo da allora. All’interno dello stadio, un bellissimo museo tematico sugli albori del gioco del pallone, sport nazionale uruguaiano.

photos and videos