Facebook Instagram Pinterest

magazine

URBAN TREKS - RIGA: Una perla sul Baltico


Tra le città delle repubbliche baltiche, certamente la più frizzante e ricca di eventi, luoghi e situazioni da vivere è Riga, la capitale della Lettonia. Fondata nel 1200 con lo scopo di evangelizzare le popolazioni pagane della Livonia, crebbe negli anni di importanza, essendo uno dei centri più attivi della Lega Anseatica, l’alleanza di città dell’Europa del Nord creata per monopolizzare gli scambi commerciali tra Germania, Polonia, Scandinavia, Russia e paesi baltici. Il centro storico è quindi costellato di case di legno ed edifici risalenti a quell’epoca, e per questo motivo Riga è stata inserita tra le città patrimonio dell’Unesco.

Per visitare la città, partiamo dalle sponde del fiume Daugava e ci addentriamo in Riga Vecchia, dove tra vie strette e tortuose raggiungiamo il Duomo, un edificio maestoso, la più grande chiesa protestante medievale di tutte le repubbliche baltiche. La guglia del campanile è uno dei simboli della città, mentre al suo interno si trova uno degli organi più antichi al mondo: assistere a un concerto di musica sacra è uno spettacolo da non perdere.

Lasciamo il duomo e ci dirigiamo verso la Piazza del Municipio, dove vediamo uno dei palazzi simbolo di Riga: è la Casa delle Teste nere, sede un tempo di una confraternita di mercanti (detti teste nere poiché il loro patrono, San Maurizio, era originario del Nord Africa e per questo raffigurato con la pelle scura all’ingresso dell’edificio), completamente rasa al suolo durante la seconda guerra mondiale e ricostruita fedelmente, nel suo splendore originale che si nota dalla facciata elaborata e dalla successione di archi e statue. Proprio di fronte, si erge la grandiosa statua di Rolando, un eroe considerato difensore della gente e rappresentato con spada e scudo; dalla punta della spada vengono misurate le distanze effettive tra Riga e le altre città della Lettonia. Poco più avanti, scorgiamo uno dei campanili più alti d’Europa, adiacente alla chiesa di San Pietro: saliamo in cima e abbiamo una vista incredibile sulla capitale lettone e sul mar Baltico.

Lasciamo la piazza per dirigerci verso un altro luogo simbolo della città, i Tre Fratelli, un colorato gruppo di tre palazzi, uno accanto all’altro, che si trovano in Maza Pils. Il più antico dei tre è l’edificio in muratura più antico della Lettonia, costruito nel Quattrocento, mentre quello centrale risale al periodo barocco ed è la sede dell’interessante museo nazionale di architettura. L’ultimo, il più recente, venne costruito sul finire del diciannovesimo secolo e si differenzia dagli altri per le linee più squadrate.

Concludiamo il nostro tour alla scoperta di Riga ritornando sulle rive della Daugava, dove possiamo trovare una serie di moderni locali frequentati dai giovani (soprattutto hipster, uno stile che ha riscosso particolare successo da queste parti), per assaporare qualche piatto locale, come le aringhe fritte accompagnate dalla tipica salsa con panna acida e cipolla.

photos and videos