Facebook Instagram Pinterest

magazine

URBAN TREKS - TOKYO Camminando tra antico e moderno


La capitale del Giappone è una metropoli molto estesa, che non può essere visitata per intero solamente camminando. Per questo, i trasporti urbani, puntualissimi per tradizione e orgoglio, sono un valido aiuto per raggiungere questo scopo. Tuttavia, per immergersi totalmente nell’atmosfera particolare della città, si possono intraprendere degli itinerari ad hoc, selezionando delle zone che val la pena vedere, a seconda delle proprie preferenze. Il periodo dell’anno consigliato per visitare la città è tra fine aprile e inizio maggio, ovvero quando la fioritura dei ciliegi raggiunge il suo culmine e lo scenario dei parchi cittadini è assolutamente mozzafiato.

Abbiamo selezionato un paio di percorsi che toccano due zone completamente diverse della capitale: una legata alla tradizione, l’altra invece alla modernità. Il primo parte dalla stazione di Asakusa, in uno dei quartieri più antichi, dove è possibile subito visitare il tempio di Senso-Ji, il più antico di Tokyo, e uno dei più rappresentati nelle cartoline assieme all’adiacente pagoda di cinque piani. Da qui possiamo arrivare nel distretto di Ueno, dove troviamo una varietà di attrazioni che meritano una visita, come il parco, lo zoo e il Museo Nazionale di Tokyo. Infine, si raggiunge la parte conclusiva del primo percorso, nel quartiere di Yanaka, uno dei più antichi di tutta la capitale, dove le viuzze si intrecciano ed è possibile assaggiare la cucina di strada tradizionale, respirando forse l’ultima parte rimasta dell’atmosfera Shitamachi. Giungiamo alla stazione di Sendagi e concludiamo la nostra prima escursione a piedi nella città di Tokyo.

Appuntamento al prossimo mese per la seconda parte del nostro itinerario, che sarà ben differente rispetto a quella appena descritta.

photos and videos